Aspirapolvere Aspiraliquidi Professionali

Il Bidone Aspiratutto

Esistono varie tipologie di bidoni aspiratutto professionali, dall’aspiracenere aspiraliquidi classico bidone aspiratutto, agli aspiratori industriali più sofisticati per utilizzi estremi. Fondamentalmente i principali fattori che determinano la scelta dell’aspirapolvere professionale sono il tipo di materiale che si andrà ad aspirare e ancor di più la gravosità del servizio. In pratica, se so...

Aspirapolvere Aspiraliquidi Professionali

Il Bidone Aspiratutto

Esistono varie tipologie di bidoni aspiratutto professionali, dall’aspiracenere aspiraliquidi classico bidone aspiratutto, agli aspiratori industriali più sofisticati per utilizzi estremi. Fondamentalmente i principali fattori che determinano la scelta dell’aspirapolvere professionale sono il tipo di materiale che si andrà ad aspirare e ancor di più la gravosità del servizio. In pratica, se sono un privato che deve aspirare saltuariamente la stufa al pellet, gli interni auto o il garage, opterò per un bidone aspiratutto domestico o semiprofessionale; mentre se sono un artigiano che lavora con il cartongesso, o un falegname con il legno, opterò per un aspirapolvere professionale per un utilizzo prolungato / gravoso e magari con qualche optional che mi renda il lavoro più piacevole; infine per applicazioni speciali come per l’aspirazione di polveri sottili o tossiche dovrò acquistare un aspirapolvere per polveri sottili o un aspiratore industriale. Di seguito sono riportate le principali tipologie di aspirapolvere professionali.

Aspirapolvere Professionale

Cosa caratterizza un Bidone Aspiratutto

La principale caratteristica da tenere in considerazione per valutare la qualità di un aspiratore è l'efficienza aspirante che è data dalla combinazine di vari fattori quali la portata d'aria, la potenza del motore e la depressione.

  • La portata d'aria è il volume d'aria aspirato (espressa in litri al secondo e calcolata come il prodotto della velocità media dell'aria per il diametro del condotto).
  • la depressione misura la forza aspirante (la capacità dell'aspiratore di sollevare lo sporco) e viene espressa normalmente in mbar. Questo valore è inversamente proporzionale alla portata e quindi, più si riduce il diametro del tubo di aspirazine, minore è la portata e maggiore la velocità dell'aria e la forza con la quale lo sporco sarà staccato dalla superficie.
  • la potenza del motore, espressa in Watt, non dice nulla riguardo l'efficienza dell'aspirazione e non è direttamente proporzianale alla capacità dell'aspiratore di svolgere il suo compito: se l'aspiratore non è stato progettato e costruito in modo efficacie, la potenza fornita sarà semplicemente dispersa sotto forma di calore senza aumentare la capacità aspirante della macchina.

È necessario quindi trovare un parametro che esprima in modo univoco la potenza reale dell'aspiratore e questo è stato individuato come il rapporto tra la Potenza Aspirante (PA = "Volume d'aria aspirato al secondo" x "Depressione") e la Potenza del Motore dell'aspiratore (PM):

Efficienza Aspiratore = PA / PM

e tale valore, nei prodotti professionali è praticamente doppio rispetto a quelli espressi dalle macchine per uso casalingo!

Materiali e costruzione del fusto

Gli aspiratori professionali adottano sempre la costruzione a "bidone". Ma quale materiale è preferifile scegliere per il fusto?

In genere viene data la possibilità di scegliere tra materiale plastico ed acciaio inox.

  • Il fusto in polipropilene è flessibile, resistente ed offre un'ottima resistenza agli agressivi chimici ed è quindi consigliabile nel caso l'aspiratore debba essere spesso trasportato o usato per la raccolta di prodotti anche chimici.
  • Il fusto in acciaio inox invece resiste meglio ai graffi e offre caratteristiche di rigidità e stabilità più elevate rispetto a quello in polipropilene. È inoltre anche più valido dal punto di vista estetico se la macchina deve essere utilizzata negli ambienti con presenza di pubblico.

Il fusto a sua volta può essere fisso o basculante. In generale il fusto basculante è più comodo per lo scarico di polveri e solidi. Il fusto fisso è invece più adatto alla gestione dei liquidi (è in genere dotato di tubo di scarico) e ne evita quindi lo sforzo di sollevamento.

Numero di motori

Gli aspiratori industriali possono essere progettati con fino a 3 motori che possono essere accesi in modo indipendente per aumentare le prestazioni quando richiesto. Il sistema di lavoro è in parallelo e quindi aumenta la portata e mantiene costante la depressione all’aumentare dei motori in uso.

Dispositivo antistatico

Dispositivo che evita le fastidiose scariche elettriche generate dallo sfregamento della polvere ad alta velocità contro le parti dell’aspiratore che si scaricano sull’operatore anche attraverso materiale plastico.

Sistemi di filtraggio

Sacco Filtro raccoglitore

Permette di filtrare raccogliere e trattenere (con una valvola) lo sporco grossolano senza sporcare il fusto, Si usa solo per residui asciutti, anche in combinazione con altri filtri più sottili.

Filtro in panno

La consistenza del tessuto e la forma permettono una semplice pulizia ed il riutilizzo del filtro. Si usa solo per residui asciutti; in combinazione con il filtro in nylon è possibile lavorare più a lungo senza doverlo pulire.

Filtro a cartuccia

La forma a pieghe continue disposte in circolo, permette una maggiore superficie filtrante in uno spazio contenuto. Più autonomia di lavoro con un filtraggio fine. Si usa solo per residui asciutti ed è riutilizzabile.

Filtro a cartuccia HEPA

Grazie alla particolare conformazione del materiale filtrante il filtro HEPA riesce a trattenere impurità anche delle dimensioni di 0,3 micron con un'efficienza del 99,97 %

Filtro a cartuccia lavabile

Unisce tutti i vantaggi del filtro a cartuccia alla praticità dell’utilizzo sia con residui asciutti che liquidi. Si pulisce anche con acqua corrente

Presa elettroutensile

La presenza della presa elettrica sull’aspiratore permette di collegare qualsiasi utensile elettrico. L’aspiratore si accende e si spegne automaticamente con l’utilizzo o lo spegnimento dell’elettroutensile collegato. Lo spegnimento dell’aspirazione è ritardato per raccogliere lo sporco residuo nei condotti. Massima produttività, risparmio energetico e facilità d’utilizzo.

Scuoti filtro

Libera il filtro dalla polvere senza dover aprire l’aspiratore; mantenendo la massima potenza d'aspirazione costante. Può essere manuale, semiautomatico o automatico.

Aspirazione Ciclonica

La polvere entra in modo tangenziale nella camera filtrante e ruota velocemente. Per effetto della forza centrifuga e della gravità le polveri cadono in avvitamento nel fusto di raccolta senza avvicinarsi al centro. Per limitare e ritardare il contatto della polvere con il filtro viene posta intorno a questo una protezione cilindrica con fenditure a branchie di squalo. La parte inferiore, completamente aperta consente di abbattere la velocità dell'aria di risalita verso il filtro. Questo sistema consente di mantenere il filtro pulito più a lungo anche con le polveri più sottili.

Espulsione automatica dei liquidi

Il sistema di inversione dei flussi (con lo scuotifiltro inattivo) porta in pressione l'intero aspiratore. Ciò consente di comprimere i liquidi e di espellerli comodamente attraverso il rubinetto posto alla base del fusto.

Aspiratori e Sicurezza

Sono aspiratori interamente certificati (non solo il filtro, ma l'intera macchina) per rispettare le direttive europee che regolano l'aspirazione di polveri nocive per la salute (amianto, conservati e fertilizzanti) e le polveri esplosive (alluminio, legno, farina).

Leggi tutto..
per pagina
Mostrando 1 - 21 di 78 articoli
Mostrando 1 - 21 di 78 articoli

Voto Medio Professionali: 4.8 di 36 voti

chiedi in seguito
sconto newsletter
Iscrivendoti alla Newsletter
Iscivendoti accetti l'informativa sulla privacy